Non chiamatelo scozzese.

Mentre molti di voi, immagino, avranno ancora il costume da bagno indosso, in città ci si tiene informati, si studia e si legge per essere preparati a rispondere alla domanda fondamentale che attanaglia i più al ritorno dalla vacanze: cosa devo mettere nell’armadio per il prossimo autunno/inverno?

La risposta è unanime, da parte degli stilisti: tanto, colorato, versatile tartan! (evidentemente chiamarlo “scozzese” suonava troppo primi anni ’90…).

Moschino

Moschino

Questa volta intendono quadrettarci proprio dalla testa ai piedi. Si va dagli accessori per capelli, ai cappelli; dalle cravatte ai papillons; dagli abiti a tubino a quelli a palloncino.

cravatta

Blugirl

Blugirl

Poi le immancabili gonne più o meno corte. Pantaloni in tinta con la giacca, camicie di tutte le fogge. E poi scarpe, borse, collant, calzini. Si passa dall’appariscente collezione Moschino, ai più sobri proponimenti di Yves Saint Laurent, dallo stile sportivo di Tommy Hilfiger a quello ricercato di Dolce e Gabbana.

Saint_Laurent_Fall_2013_Tartan_Dress

Yves Saint Laurent

Insomma la scelta non manca. I colori sono tanti e tali da consentire di osare un pò a tutti, magari con qualche accorgimento. Ricordiamo sempre che pieghe e quadri non aiutano chi ha i fianchi e le gambe importanti, ad esempio.

Come sempre è bene non esagerare. Il tartan si lascia notare ed è dunque sufficiente un dettaglio, o un solo elemento, accompagnato per il resto dell’abbigliamento da tinta unita e tanta sobrietà. Per chi teme il disegno, ma non vuole rinunciare alla tendenza del momento, sciarpa, pashmina, foulard: avrete un tocco glamour senza rischi. Inoltre, in particolare su questi accessori, la gamma di colori è, se possibile, anche più ampia che per il resto, accostando ai classici rosso, verde, blu e grigio i toni del rosa, del celeste del giallo.

Codello

Codello

Prima di correre in una qualunque boutique o negozio controllate bene negli angoli più nascosti del vostro guardaroba: potreste trovare già bell’e pronto il capo che fa per voi, magari dimenticato lì dai tempi del liceo o poco più. Se proprio non dovesse esserci o se, come dovrebbe essere naturale, non è più esattamente della vostra taglia, chiedete a mamme e zie, sono convinta che una gonna con spillone salterà fuori.

E adesso buono shopping, e non dimenticate la cornamusa.

7 Comments

  1. Pulled From Facebook
    Ilaria Bast 1 Settembre 2013 at 10:35 ·

    meraviglioso

  2. Pulled From Facebook
    Stefania Cuozzo 1 Settembre 2013 at 14:00 ·

    ho proprio un pantalone tartan… dovrei vedere a quale clan appartiene 🙂

  3. Pulled From Facebook
    Ricercatamente 1 Settembre 2013 at 14:00 ·

    avevo trovato una foto in cui veniva spiegato, non so quanto affidabile ma se la ritrovo la posto

  4. Pulled From Facebook
    Stefania Cuozzo 1 Settembre 2013 at 14:01 ·

    si si

  5. Pulled From Facebook
    Ricercatamente 1 Settembre 2013 at 14:07 ·
  6. Pulled From Facebook
    Ricercatamente 1 Settembre 2013 at 14:07 ·

    prova a trovare la tua appartenenza 🙂

  7. Pingback: philip

Leave a Reply

Back to top