Il vestito per la tavola.

Apparecchiare la tavola è sempre stata considerata una vera e propria arte, banco di prova per la padrona di casa che dimostra, in questo aspetto della cura dei dettagli, il proprio buon gusto e la capacità di adeguarsi alle situazioni.
Iniziamo con il prendere in considerazione il primo passo di questo procedimento che, in casi di estrema importanza, può diventare anche molto lungo e laborioso: la scelta della tovaglia.
Dalla più semplice alla più colorata, dalla più modesta alla più elegante, sarà lo strumento che ci consentirà da un lato di coprire il tavolo e dall’altro di creare il giusto sfondo alle stoviglie e al cibo che serviremo. Sarà, inoltre, indizio fondamentale del tenore che vogliamo conferire all’evento che stiamo organizzando.

Tovaglia ricamata su manidifata.it

Tovaglia ricamata su manidifata.it

Sebbene una tovaglia di fiandra, preziosa nel tessuto e nella trama, semplice nell’immagine, bianca, candida e ben stirata garantirà sempre un sicuro effetto sulla nostra tavola, possono esserci occasioni in cui non solo è consentito, ma anche auspicabile sbizzarrirsi di più.
La scelta non dipende solo dal nostro gusto personale, ma anche e soprattutto dall’occasione, dall’ambientazione, da ciò che serviremo, e non da ultimo deve essere adeguato agli altri elementi che posizioneremo sulla tavola.

Tovagliette all'americana da witcasa.webmobili.it

Tovagliette all’americana da witcasa.webmobili.it

In linea generale è evidente che una “sportiva”  e “sbarazzina” tovaglia a quadri da pic nic non sarà adatta alla cena della Vigilia di Natale: tuttavia se abbiamo deciso di trascorrere la ricorrenza tra amici, magari ordinando delle pizze, non sarà adeguata neanche la pregiatissima tovaglia di lino finissimo della nonna.
Insomma, come al solito, ci vuole buon senso e la capacità di adeguarsi all’occasione e alle possibilità.
Per una prima colazione, un brunch, ma anche una cena informale saranno molto adatte tovagliette all’americana o runner, da soli o su una tovaglia semplice, monocromatica.

Runner

Runner

Runner su tovaglia da artdecoshop.it

Runner su tovaglia da artdecoshop.it

Se si organizza una cena importante sarà opportuno scegliere un tovagliato più prezioso e decorativo. Se si tratta di una giornata di festa si tenderà a sfoggiare il meglio del nostro corredo.
In generale occorre ricordare di non strafare, e scegliere una tovaglia semplice, magari preziosa nel tessuto, se il resto della tavola sarà colorato o importante; si potrà azzardare con colori vivaci o preziosi ricami lasciando piatti, bicchieri e decorazioni della più lineare eleganza.
I centro tavola non dovranno mai essere esageratamente ingombranti e mai alti al punto di ostruire la visuale dei commensali.
Cercate tra gli elementi del corredo di mamme e zie, spesso, nei vecchi bauli, si nascondono dei veri tesori: tovaglie e tovagliette ricamate a mano, cui dare nuova vita con le opportune decorazioni e i piatti giusti, set da tè, centrini da arricchire con lino monocromatico e che potranno diventare l’elemento più prezioso del vostro “guardaroba da tavola”.
Ricordate che la biancheria per la tavola non va mai inamidata o profumata, ma lavata con un detersivo che sia il più neutro possibile. Va stirata con cura e adagiata sul tavolo senza neanche una piega.

Tovaglia colorata da mybiancheria.it

Tovaglia colorata da mybiancheria.it

La calata dovrà essere di circa 30 cm per lato, solo per le occasioni davvero importanti potrà arrivare a 25 cm da terra. Le tovaglie che arrivano a terra, e a volte vi si poggiano abbondantemente, ormai molto utilizzate, non rispondono ai canoni del galateo, e sono adatte solo ad un buffet o comunque a un locale o ristorante, non alla tavola di casa, specie se gli ospiti si siederanno, sarebbe scomodissimo infilare le gambe sotto metri di stoffa.
Utilizzate tovaglie colorate ed allegre per i pranzi (o meglio colazioni) informali, serviti in cucina.
Altrettanto colorate dovranno essere quelle per tavoli all’aperto: evitate accuratamente il bianco, non solo non adeguato ma troppo “sparato”, darà fastidio alla vista alla luce del sole e costringerà gli invitate ad usare gli occhiali da sole per mangiare.
Per un compleanno tra bambini risparmiate la preziosa tovaglia in lino finissimo; tuttavia alle comode ma poco eleganti soluzioni usa e getta possiamo preferire o una colorata tovaglia di cotone comunque facilmente lavabile e “smacchiabile” o addirittura una antimacchia.

Tovaglia impermeabile LeJacquard Francaise

Tovaglia impermeabile LeJacquard Francaise

Tovaglia impermeabile Le Jacquard Francais

Tovaglia impermeabile Le Jacquard Francais

Esistono oggi dei capi impermeabili che sono assolutamente irriconoscibili come tali, a volte persino al tatto.

Più la tovaglia e l’evento sono importanti maggiormente sarà necessario che i tovaglioli siano perfettamente abbinati; viceversa, una tovaglia allegramente colorata, con una fantasia e in occasioni meno formali, consentirà di accostare tovaglioli diversi ma comunque intonati per colore, foggia e fantasia.
Il galateo stigmatizza le fantasiose piegature dei tovaglioli che a volte imperversano sulle tavole. Il tovagliolo va piegato a rettangolo o quadrato, posto sul piatto o accanto ad esso, o in caso di buffet uno sull’altro da un lato o al centro della tavola.
Bon appetit!

5 Comments

  1. Pingback: rodney
  2. Pulled From Facebook
    Ricercatamente 19 Novembre 2014 at 00:01 ·

    rodney says:
    .

    áëàãîäàðþ.

  3. Pingback: jack
  4. Pulled From Facebook
    Ricercatamente 19 Novembre 2014 at 01:15 ·

    jack says:
    .

    ñïàñèáî çà èíôó!!

  5. Pingback: jorge

Leave a Reply

Back to top